IN VAL RESIA SI RIPARTE

IN VAL RESIA SI RIPARTE

IN VAL RESIA SI RIPARTE

Qualche fine settimana con il sole di questa stagione estiva che stenta a pervenire, hanno evidenziato il desiderio di tanti cittadini a cercare nella montagna quella voglia di spazio e di libertà troppo spesso sopita da questi lunghi mesi passati tra le mura domestiche. E cosi’ i sentieri di Stolvizza in particolare il “Ta lipa pot”, ma tutta la montagna ha visto una impennata di presenze che, anche se nella sostanza previste, hanno dimostrato la grande voglia di fare movimento da parte di tutti.

L’Associazione “ViviStolvizza”, già da tempo aveva messo in programma la manutenzione dei suoi noti sentieri, ma in questo ultimo periodo, ha potenziato gli interventi al fine di creare una rete sentieristica, come da tradizione, sempre particolarmente ordinata, ben sfalciata, sicura e perfettamente tabellata. In questa bella azione manutentiva gran merito va anche al Parco Naturale delle Prealpi Giulie che, ultimamente, è intervenuta sul “Ta lipa pot” e sul “Sentiero di Matteo” con operazioni davvero di grande spessore.

Ma di lavoro ce ne è talmente tanto tra le meravigliose montagne dell’alto Friuli, che l’Associazione “ViviStolvizza” ha creato una rete di preziosi volontari tra i tanti appassionati di escursioni. E cosi’ gruppi spontanei, famiglie, piccoli nuclei vengono sempre più volentieri in Valle per sostenere ed aiutare i residenti come i quattro abitanti di Feletto Umberto guidati da Gigi che saranno presenti anche alla giornata ecologica di Stolvizza in programma sabato 27 giugno prossimo.

A Stolvizza non solo puri volontari, ma questo anno la gente di montagna avrà come preziosi alleati anche i soci del Campeggio Club Udine il cui Presidente Palizza Gianni e il segretario Marco Valentini, hanno invitato i loro soci a trascorrere giornate nella meravigliosa Val Resia non disdegnando di suggerire anche momenti di lavoro vicini ai volontari locali. Una proposta dell’Associazione udinese dettata anche dal fatto che, in considerazione del persistere del problema COVID 19, non si organizzerà l’annuale raduno e quindi è stato suggerito ai tanti camperisti una presenza di turismo e perché no anche di lavoro, nella splendida Val Resia.

Gli amanti delle escursioni sono quindi invitati a trascorrere le prossime giornate, sicuramente più calde, tra i tanti sentieri presenti in Valle; nello stesso tempo l’Associazione chiede gentilmente che i turisti raccolgano alcuni importanti appelli quali:

  • Cercare di parcheggiare in modo non selvaggio;
  • Non lasciare rifiuti nei luoghi percorsi. Portarli a casa;
  • Rispettate la flora e la fauna presente;
  • Frequentate i locali della Valle, facendo bene all’economia della Valle;

Con queste poche regole i turisti riusciranno ad entrare in sintonia con la gente di montagna che è molto ospitale e si sta impegna a fondo affinché la montagna viva e soprattutto sia sempre più a misura d’uomo.

I commenti sono chiusi
error

Seguici anche su Facebook