ARRIVANO LE ESCURSIONI NELLA STAGIONE DELLE FOGLIE MORTE

ARRIVANO LE ESCURSIONI NELLA STAGIONE DELLE FOGLIE MORTE

La calda estate che sta lentamente abbandonando lascia in dote una “MONTAGNA” davvero indimenticabile: il verde dei prati, l’energia trasmessa dalle piante alpine, la limpidezza delle acque, la purezza dell’aria, la maestosità delle rocce, i preziosi Musei hanno reso Stolvizza punto di riferimento per tanti turisti ed escursionisti che si sono divertiti nel percorrere i tanti sentieri proposti dall’Associazione ViviStolvizza. Una peculiarità quella dei sentieri che sta diventando forza turistica non trascurabile di un territorio che ha nella cultura e nelle bellezze naturali, i punti di forza. Si può ben dire che Stolvizza sia il borgo dei sentieri, una peculiarità che si è cucita addosso grazie al lavoro certosino dell’Associazione ViviStolvizza che opera da sempre per tenere in ordine i vari tracciati rendendoli facilmente percorribili e alla portata di tutti.

L’autunno, con le sue corte giornate, riscaldate da un sole non più rovente, diventa la stagione ideale per vivere una giornata nei sentieri di Stolvizza: “Ta lipa pot”, “Il sentiero di Matteo”, “Pusti gost sulle tracce del passato”, “P4 della grande guerra”, “Ta-na rado”, “Stolvizza facile” una proposta sempre suggestiva in un luogo di grande valenza ambientale.

Ma Stolvizza ha anche una profonda anima culturale che si può respirare visitando: I due preziosi contenitori museali dedicati al mestiere dell’Arrotino e alla vita del paese; la meravigliosa Chiesa dedicata S. Carlo Borromeo; gli splendidi murales; camminando nei caratteristici vicoli del secolare Borgo Kikey; godere della vista mozzafiato di tutta la Valle dall’osservatorio privilegiato del Belvedere “Roberto Buttolo”.

Il Presidente dell’Associazione ViviStolvizza Quaglia Giancarlo ci tiene a sottolineare come Stolvizza sia pronta per accogliere gli amanti della montagna e delle escursioni con la sua tradizionale accoglienza ed i due locali “All’Arrivo” e la “Vecchia Bottega” pronti a far gustare i prodotti della tradizione locale con piatti a base di aglio, selvaggina e funghi di stagione ed ancora per tutto il mese di ottobre nei locali in altura: la “Malga Coot”, “Al tai” e al “Botton d’oro”.

Intanto, l’Associazione Vivistolvizza sta mettendo a punto l’appuntamento di domenica 31 ottobre prossimo quando, con l’arrivo dell’inverno, i sentieri saranno ufficialmente chiusi. Una chiusura dettata dall’arrivo delle basse temperature che potrebbero rendere pericolosi i tracciati molto spesso gelati. L’appuntamento del 31 ottobre sarà caratterizzato, come ogni anno, da una escursione guidata che terminerà con la tradizionale degustazione della “Bruschetta dell’amicizia” ma non solo, sarà organizzata una bella festa con iniziative come: “Affiliamo” a cura del gruppo arrotini, “Rassegna del libro delle favole” a cura del Museo della gente della Val Resia, “Gustiamo i funghi di montagna” a cura dei locali, “Mercatini” con prodotti locali……… il tutto per celebrare l’autunno e le sue tante preziose ricchezze. 

I commenti sono chiusi
error

Seguici anche su Facebook